Bonus efficienza energetica 65%: come ottenerlo

 Fra i tanti bonus a cui possiamo ricorrere per la riqualificazione edilizia di un immobile c’è anche il bonus efficienza energetica, noto con il nome di Ecobonus 65% per via della detrazione al 65% prevista dall’agevolazione. Parliamo di un bonus legato in particolare agli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica di un edificio, per cui tutto ciò che rientra negli interventi di riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento, nel miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni, pavimenti, finestre comprensive di infissi), nell’installazione di pannelli solari, nella sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, e ancora:

  • nell’acquisto e posa in opera di schermature solari
  • nell’acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili
  • nell’acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative
  • nell’acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti
  • nell’acquisto di generatori d’aria calda a condensazione, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con apparecchi ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione 

Per tutti questi interventi è previsto un massimale di spesa, come per il Superbonus 110, variabile in funzione del tipo di intervento. Facciamo un breve esempio di uno scenario che ci può tornare utile per capire quale ritorno economico possiamo avere nel momento in cui decidiamo di investire nell’efficienza energetica. 

ESEMPIO REALE DI DETRAZIONE CON ECOBONUS AL 65% 

Contemporary style house under construction

Un nostro cliente residente in provincia di Cagliari e proprietario di un immobile in campagna sceglie di investire nell’efficienza energetica della propria casa realizzando un cappotto termico (coibentazione) sul tetto della sua villa. Questo intervento viene quotato dall’impresa edile per un importo totale complessivo di 100.000 euro. L’incentivo che spetta al proprietario sarà quindi pari a 65.000 euro. A questo punto si aprono due scenari, il primo in cui la detrazione verrebbe assegnata al proprietario stesso nella dichiarazione dei redditi Irpef, in quote dello stesso valore per i successivi 10 anni (6.500 euro l’anno), il secondo (quello poi scelto) in cui l’impresa edile si fa carico dello “sconto in fattura”, cedendo il credito accumulato a un istituto finanziario, nella fattispecie alla propria banca. 

Perché questa persona ha deciso così? Perché essendo un pensionato il vantaggio di portare in detrazione questa spesa sarebbe stato minimo. Molto maggiore invece è la convenienza nell’avere una decurtazione della spesa totale pari al 65%. Va da sé che ci sono tempi tecnici da rispettare e una copiosa documentazione da produrre. Tutto deve essere perfettamente in regola, ma l’impresa edile stessa o l’artigiano possono fornire in questo senso un aiuto prezioso, al pari del geometra, dell’architetto e del termotecnico, figure che sono coinvolte a vario titolo in cantiere. Se l’impresa non dovesse accettare di farsi carico della detrazione, resta comunque la strada della richiesta di cessione del credito alla banca, richiesta che il committente lavori potrà effettuare per conto proprio (a seconda dei rapporti con il mondo bancario e dei piani di cessione che le banche propongono i tassi di interesse e la convenienza sarà più o meno elevata).

Richiedi assistenza oggi stesso al nostro team di specialisti!

MEGLIO SUPERBONUS 110% O BONUS EFFICIENZA 65%?

Molti clienti del nostro centro di rivendita materiali e prodotti per l’edilizia si domandano se sia meglio optare per il Superbonus 110% o per l’ecobonus 65%. La risposta non è scontata, perché se è vero che il Superbonus promette, sulla carta, un margine di risparmio più elevato,  è anche vero che i controlli e gli accertamenti relativi ai lavori eseguiti e alla documentazione prodotta si annunciano più severi, anche negli anni a venire. Viceversa, il bonus efficienza al 65%, pur essendo inferiore del 45% rispetto al Superbonus, presenta meno restrizioni e meno vincoli di tipo tecnico, motivo per cui è preferibile quando non si hanno tutti i requisiti per il Superbonus. Se ci sono le condizioni e si rientra nelle tempistiche, nulla vieta di richiedere entrambi i bonus, che sono cumulabili fra loro per interventi diversi (ad es. Superbonus in forma di Sismabonus per la struttura ed Ecobonus per il cappotto termico).

DAL 50% ALL’85% IN BASE AL TIPO DI SPESA SOSTENUTA

Bisogna aggiungere inoltre che un’altra differenza rispetto al Superbonus è data dall’entità variabile della percentuale di detrazione. L’Ecobonus non assicura infatti il 65% di detrazione in maniera sistematica. Ecco un riepilogo delle principali casistiche.

  • Interventi per i quali spetta l’ecobonus al 50% 
  1. interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi
  2. schermature solari
  3. caldaie a biomassa
  4. caldaie a condensazione
  • Interventi per i quali spetta l’ecobonus al 65%
  1. interventi di coibentazione dell’involucro opaco
  2. pompe di calore
  3. sistemi di building automation
  4. collettori solari per produzione di acqua calda
  5. scaldacqua a pompa di calore
  6. generatori ibridi

L’ecobonus può arrivare fino al 70% e 85% per interventi di tipo condominiale. Da ricordare che i termini di scadenza sono stati prorogati con l’ultimo decreto al 31 dicembre 2024.

LA CONSULENZA DI EDILIZIA PISANO PER L’ECOBONUS 65%

A quanti hanno bisogno di consulenza per l’ecobonus o per gli incentivi in materia di riqualificazione del patrimonio immobiliare, noi di Edilizia Pisano offriamo consulenza su misura e supporto tecnico grazie anche all’affiancamento di partner sul territorio. Collaboriamo con artigiani tra cui elettricisti, idraulici, tecnici termoidrauilici e non solo.

Richiedi assistenza oggi stesso al nostro team di specialisti!

Puoi contattarci senza impegno via email o passare di persona nel nostro centro rivendita anche senza appuntamento. Siamo a disposizione per darti piena assistenza nella fornitura di materiali e soluzioni e nella quotazione degli stessi in ottemperanza ai prezziari stabiliti dal governo.

Con Edilizia Pisano sei in buone mani e puoi approfittare dei piccoli e grandi bonus per rendere più efficiente e più confortevole la tua casa. Passa all’azione!

Scroll to Top
Torna su